Posso
aiutarti?

Dettaglio Prodotto

Prodotto in Pronta Consegna
Prodotto in Promozione
Architettura e democrazia.
MANCOSU EDITORE
Architettura e democrazia
Wright, Frank Loyd.
Plinio Perilli
2004
pagine 224, formato 12x17 cm
€ 10,00 in offerta a € 8,50
ISBN
9788887017083
Quantità
  

MANCOSU EDITORE Architettura e democrazia

“Wright può essere considerato il Cézanne dell’architettura nuova …” L’affettuoso, sacrosanto giudizio di Edoardo Persico, che nel 1945 faceva da nobile introduzione alla prima edizione italiana di Architettura e democrazia (ma il titolo originale era “ModernArchitecture”), cioè alla bella serie di conferenze tenute presso l’Universitàdi Princeton nel 1930, che oggi ristampiamo – pone intanto come l’equazione basilare interpretativa di quel nuovo linguaggio, nel mentre prende abilmentele distanze dal pur stimato Lionello Venturi, e dalla sua visione di una nuova architettura “sorta insieme ad uno speciale gusto pittorico e scultoreo che sichiama cubismo”.
Scriveva appunto Persico, questo “pensatore inquieto,intransigente, dotato” – a detta di Bruno Zevi – “di eccezionale intuito delle situazioni storiche”: “L’architettura nuova non è sorta insieme al cubismo; e chi volesse studiarne gli elementi figurativi secondo la visione di questa scuola si troverebbe a giustificare soltanto Le Corbusier e qualche suo imitatore, dovendo ancora escogitare altri schemi per un Gropius o per un Melnikoff: quelli della visione espressionista.
L’architettura nuova è nata, veramente, nel solco dell’impressionismo: alludo a Frank Lloyd Wright …”

Carrello